News
04 giugno, 2018 - evento

La tavola rotonda vede a confronto il presidente Ancl Montanaro,l'Avv. Stolfa, il dott. Piglialarmi, l'Avv. Gentile e l'Ing Pingue.

E' il presidente dell'Ancl Nazionale, Dario Montanaro ad introdurre il tema della prima tavola rotonda "Outsourcing: appalto, distacco nazionale-transnazionale e contratto di rete-dumping sociale? Contrattazione Collettiva e rappresentatività-dumping contrattuale? e a dare la parola al primo relatore, l'Avvocato Francesco Stolfa che prima di entrare nel cuore del discorso ha sottolineato come Spostamenti a Sud sia un'inizaitiva di alto profilo che servirà a dare stimoli affinche si riportino al Sud le risorse che si stanno disperdendo. "L'argomento della tavola rotonda è una vera emergenza - afferma Stolfa - Tutte queste forme di intermediazioni o intreposizioni (appalto, contratto di rete, contratto di autotrasporto) hanno avuto una diffusione abnorme nel nostro ordinamento ma non rispondono ad esigenze reali delle aziende. E' semplicemente il tentativo, di una parte del nostro mondo aziendale di aggirare gli obblighi sanciti dal nostro sistema giuslavoristico". Si decentra l'attività produttiva solo in caso di lavoro specialistico. L'Avvocato ha proseguito focalizzando l'attenzione sul coinvolgimento dei CdL, riportato una serie di esempi tangibili e riferimenti normativi.

Nel successivo intervento il Dottor Giovanni Piglialarmi, Coordinatore del Centro Studi Ancl Su, ha sottolineato la stretta correlazione tra contrattazione pirata e le irregolarità nella gestione di rapporti di lavoro, aggiungendo anche un terzo elemento ad essi connesso: la produttività. Piglialarmi si è soffermato poi sulla nascita e le motivazioni del concetto di "contrattazione pirata" e su alcuni esempi esplicativi. 

L' Ing, Renato Pingue - capo dell'Ispettorato Interregionale Sud - si sofferma sulle difficoltà e i limiti che incontrano gli Ispettori in tema di appalti e accertamento di rappresentatività. "Sono numerosi gli elementi di rappresentanza di vari soggetti sindacali ed il problema è come tali elementi devono essere coordiati tra di loro, a cosa cioè dare maggior peso. L'ispettore del lavoro di fatto non è nella posizione di dire che un contratto non è comparativamente più rappresentativo. L'unica cosa che si fa è cogliere gli estremi di questa rappresentatività, chi lo è e chi sicuramente non lo è. La fascia centrale è molto ampia e difficile da motivare". 

A concludere il primo ciclo di interventi è l'Avv. Giuslavorista Dott. Giuseppe Gentile che vede una soluzione importante nello "Strutturare le aziende, formarle alla contrattazione di secondo livello, sia di tipo integrativo rispetto a quella nazionale che il contratto di prossimità. Tuttavia resta sempre un nemico: è il legislatore che continua a viziare l'impresa al tema delle agevolazioni". 

Con gli interventi aperti del pubblico termina la prima giornata formativa di Spostamenti a Sud.

Condividi
  • facebook
  • google plus
  • twitter
News della categoria
21 settembre, 2019 - evento
L'intervento del Dottor Andrea Vernaleone, vice direttore Puglia e Sviluppo Spa apre i lavori della seconda giornata di "Sposta... menti a Sud"
20 settembre, 2019 - evento
L'argomento è trattato dal Prof Domenico Garofalo e dall'Avv.Francesco Stolfa
20 settembre, 2019 - evento
Presentato il "Corso di Laurea in Consulenza del Lavoro ed operatori di impresa"